Sereno anno nuovo

E già! già, già, Sereno Anno nuovo abbiamo ripetuto, consapevoli che sarà un nuovo anno, ma con gli stessi problemi di sempre. I nostri ospiti (più bravi di me) con un sorriso sopportano questo freddo, e se penso a questa sera che sarà ancora più freddo IO ho certamente qualche problema ed è meglio che non ci penso. Si certo ci sono alcuni posti per rifugiarsi dal freddo messi a disposizione, ma come dice il responsabile dei servizi non bastano, si certo ci sono quelli che non si fanno aiutare, ma di contro ci sono quelli che si farebbero aiutare ma non c’è posto. Ci sono i ragazzi che erano al Vela, con i documenti, alcuni con anche un contratto di lavoro che viene rinnovato ogni 2 mesi, nessuno da a loro una stanza, come non lo danno agli Italiani perché è un contratto con poche garanzie. Quindi senza polemizzare ve lo assicuro, ognuno riesce a fare il suo, ma le cose rimangono come in passato. Oggi è arrivata una signora, Italiana, non conosceva il posto, rimasta sola dopo la separazione, senza sostegno economico, allontanata dai figli che la ritengono responsabile dell’allontanamento del loro padre, vive con una cugina, per contraccambiare l’ospitalità è diventata la sua donna delle pulizie. Detto da lei le da € 25 alla settimana, e la tratta male. Vorrebbe trovare una signora che le offrisse vito e alloggio con un piccolo contributo economico, dicendo “Se mi devono trattare male, almeno che non sia un parente”. Queste sono le storie quotidiane, di questi 5 anni del Viandante, storie più o meno simili, più o meno deliranti, più o meno…… ma pur sempre le loro storie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.